Promo    

Umberto Bossi è stato condannato a 2 anni e 3 mesi di carcere e al pagamento di una sanzione pecuniaria di 800 euro nel primo grado del processo che lo vedeva imputato per le presunte spese personali effettuate tra il 2009 e il 2011 con i fondi affluiti nelle casse della Lega Nord sotto forma di rimborsi elettorali.

Al figlio Renzo, anche noto come “Il Trota”, sono stati inflitti un anno e mezzo di carcere più una sanzione di 500 euro per aver usato i fondi del partito a fini personali. Il giudice monocratico Marialuisa Balzarotti ha condannato per appropriazione indebita anche l’ex tesoriere della Lega Francesco Belsito a 2 anni e 6 mesi. L’altro figlio di Bossi, Riccardo, era già stato condannato in abbreviato a 1 anno e 8 mesi.

Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, detto RSS, senza intervento umano. E’ possibile segnalare la rimozione dei contenuti e/o intera fonte,

 » FONTE: huffingtonpost.it – Leggi tutto >>