Caso restituzioni, M5s: “Dai primi controlli trovati 5 eletti con irregolarità”. Tra loro pure Cozzolino e Della Valle
Promo    

Mentre continua la corsa contro il tempo dello staff e dei vertici M5s per trovare chi ha mentito sui rimborsi al fondo per il Microcredito, spuntano i primi nomi. È il gruppo comunicazione del Movimento 5 stelle a rivelarlo con una nota pubblicata su Facebook: “Stiamo procedendo con i controlli”, si legge, “per mettere fuori dalla porta quelli che non hanno donato tutto quello che avrebbero dovuto. Ad ora sono emerse irregolarità da parte di queste persone: Andrea Cecconi, Carlo Martelli, Maurizio Buccarella, Ivan Della Valle, Emanuele Cozzolino. A ognuno di questi è stato chiesto di provvedere immediatamente a versare quanto dovuto. Domani pubblicheremo ulteriori dati”.

Sono due i nuovi nomi emersi: il deputato piemontese – non ricandidato – Ivan Della Valle e il toscano (ma candidato in Veneto) Emanuele Cozzolino. Oltre a loro naturalmente Cecconi e Martelli, da cui è partito il caso rimborsi, e confermato anche il senatore Maurizio Buccarella che si era invece autosospeso nelle scorse ore. Barbara Lezzi, messa sotto accusa nelle scorse ore, ha riconosciuto di aver avuto un bonifico da 3500 euro non andato a buon fine e ha provveduto oggi a ripagarlo. I probiviri si esprimeranno anche sul suo caso, anche se i vertici hanno fatto intendere che non ci saranno sanzioni.

 » FONTE: Il Fatto Quotidiano – Leggi tutto >>