Juventus-Tottenham: Allegri ha un'idea precisa per neutralizzare gli inglesi
Promo    

Nessuno è realmente favorito. Juventus e Tottenham si giocano l’accesso ai quarti di finale di Champions League partendo alla pari. Cinquanta e cinquanta. Due squadre che attraversano un ottimo momento di forma in campo ma anche fuori, come dimostrano i loro bilanci economici. La squadra di Max Allegri può vantare un’esperienza maggiore e una consapevolezza nei propri mezzi cresciuta, soprattutto in Champions, anno dopo anno. Non è un caso che sia uscita imbattuta nelle ultime 26 gare interne in Europa. Quella del “torinese” Pochettino, invece, può far valere il grande stato di forma, con un girone senza sconfitte, e un sorteggio benevolo che gli consentirà di giocarsi la qualificazione nella gara di ritorno, a Wembley. 

Juve: Higuain e una difesa d’acciaio

Allegri deve fare a meno di Dybala, Cuadrado e Matuidi. Davanti si affiderà al Pipita Higuain, stimolato dalla sfida con Harry Kane, a Madzukic e a uno tra Douglas Costa e Bernardeschi, con il primo favorito. Ma potrebbero giocare anche tutti e 4 con un cambio di modulo: il 4-2-3-1. In quel caso in mezzo giocheranno Pjanic e Khedira. Con il modulo classico, il 4-3-3, il ballottaggio tra Sturaro e Betancour deciderà il sostituto di Matuidi.

 » FONTE: AGI.IT – Leggi tutto >>