Migranti: arrestati due tunisini ospiti Hotspot Lampedusa
Promo    

Palermo, 14 feb. (AdnKronos) – Due tunisini ospiti dell’hotspot di Lampedusa sono stati arrestati dai Carabinieri Agrigento nel corso di alcuni controlli. Il primo è finito in manette con l’accusa di furto. Il giovane era penetrato nell’abitazione di una villetta dell’isola e dopo aver forzato una finestra, approfittando dell’assenza della proprietaria, rovistando e mettendo a soqquadro tutta le stanze, ha arraffato alcuni oggetti. “Il topo d’appartamento, dopo aver agito indisturbato, è uscito dall’abitazione con il malloppo ma, la sua sfortuna, è stata quella di incrociare nel suo cammino una pattuglia dei Carabinieri in transito – raccontano i militari – Il suo zaino gonfio ed il nervosismo sin da subito esternato, hanno fatto insospettire i militari, i quali hanno deciso di fermarlo ed identificarlo. A quel punto, il tunisino ha cercato di fuggire a piedi gettando lo zaino in un fosso, venendo poco dopo raggiunto e perquisito”. E così, dallo zaino di cui si voleva disfare, sono saltati fuori gli oggetti appena rubati. A quel punto, per il giovane tunisino, 23 enne, sono scattate le manette per furto in abitazione. La refurtiva è stata restituita alla proprietaria dell’abitazione.
E sempre nelle ultime ore, i Carabinieri della Stazione di Lampedusa, durante un servizio di prevenzione,

 » FONTE: Meteoweb.eu – Leggi tutto >>