Promo    

(AGI/AFP) – Shanghai, 3 lug. – La Cina ha aperto agli investitori stranieri il suo mercato dei bond da 10.000 miliardi di dollari (il terzo del mondo dopo quelli degli Usa e del Giappone). L’iniziativa, denominata Bond Connect, e’ un nuovo passo di Pechino verso la liberalizzazione del mercato finanziario. Il nuovo canale passera’ per Hong Kong, o meglio per lo Shenzhen-Hong Kong Stock Connect, la connessione tra i listini di Shenzhen e di Hong Kong, che consente agli operatori internazionali di acquistare azioni quotate a Shanghai e Shenzhen grazie a broker basati a Hong Kong. Ora operatori internazionali “qualificati”, potranno accedere anche ai titoli di Stato cinesi senza l’obbligo di avere dei conti in Cina. Per investitori qualificati si intendono banche centrali, fondi sovrani e altri grandi istituti finanziari. Attualmente solo l’1,25% del mercato cinese interno dei bond e’ in mano a investitori stranieri. La nuova piattaforma e’ stata annunciata dalla People’s Bank of China (PBoC) e dalla banca centrale di Hong Kong, le quali parlando di “operazione sperimentale” avviata dalla Cina e da Hong Kong, in occasione del 20esimo anniversario della cessione a Pechino del centro finanziario di Hong Kong nel 1997. (AGI)
Gaa

 » FONTE: AGI.IT – Leggi tuttu >>