Promo    


Si è conclusa la prima udienza – aggiornata al 3 ottobre – del processo di secondo grado a carico di Veronica Panarello, condannata a trent’anni per l’omicidio di Lorys. L’imputata, venerdì scorso, si è recata al cimitero di Santa Croce Camerina per pregare sulla tomba del figlio: “Davide Stival non ha gradito questa decisione poiché va spesso a trovare il figlio al cimitero e si sarebbe potuto trovare fianco a fianco con una situazione fortissima dal punto di visto emotivo causando frizioni ed imbarazzo. Si è indisposto perché l’ha saputo a cose fatte” ha dichiarato il legale del papà del piccolo Lorys, Daniele Scrofani, ai microfoni di Fanpage.it. “Davide, tra l’altro, sta cercando di voltare pagina, ha trovato un’occupazione dopo un periodo in cui non ha lavorato. Ora ha bisogno di serenità e oggi non è qui perché non si è voluto sottoporre ad ulteriore stress” ha concluso. Durissime, inoltre, le parole di Francesco Biazzo, legale di Andrea Stival, suocero di Veronica Panarello: “La vita del mio assistito è stata sconvolta, nessuno gli darà più la sua esistenza. Con questo delitto, perpetrato da Veronica Panarello, anche Andrea Stival, sotto un profilo umano, è stato ucciso”.

http://youmedia.fanpage.it/video/aa/WV4mi-Sw-8ufeaN2

FONTE: FanpageMedia – Canale Youtube