Promo    

Ha confessato la coinquilina di Pietro Sanna, il 23enne di Nuoro trovato morto dal fratello lunedì pomeriggio nella sua abitazione di Londra. Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, la giovane inglese di origini benegalesi, arrestata mercoledì con l’accusa di omicidio, ha ammesso davanti agli inquirenti di aver accoltellato il giovane con un attacco giudicato dalla polizia al momento del ritrovamento del cadavere “brutale e feroce”. Come riferisce Scotland Yard via Twitter, si tratta di Hasna Begum di 25 anni: la ragazza è stata formalmente accusata dell’omicidio e comparirà oggi davanti a un giudice della Thames Magistrates’ Court per la convalida dell’arresto.

Nessun’altro dettaglio è trapelato finora riguardo alla confessione. Mercoledì è stata fatta l’autopsia sul corpo della vittima mentre il profilo Facebook del giovane è stato chiuso per facilitare le indagini. Pietro aveva lasciato la Sardegna due anni fa per migliorare l’inglese e raggiungere il fratello già trasferitosi qualche anno prima nella capitale britannica.

 

L’articolo Pietro Sanna, confessa la coinquilina del 23enne ucciso a Londra. Polizia: “Attacco brutale e feroce” proviene da Il Fatto Quotidiano.

 » FONTE: Il Fatto Quotidiano – Leggi tutto >>