Promo    

Daniel è tuttora studiato dai neuroscienziati per comprendere le ragioni delle sue incredibili abilità.

Alla base della sua attività cerebrale sembra contribuire il fenomeno della sinestesia, e cioè l’accostare sfere normalmente separate della conoscenza (es. attribuire colore e forma ai numeri).

Le capacità incredibili del cervello di Daniel (che ha imparato l’Islandese parlato in una sola settimana) si accompagnano tuttavia all’incapacità di svolgere altri compiti normalmente.

In uno studio venne valutata la sua capacità di riconoscere e ricordare la fisionomia dei volti, e ottenne un punteggio simile a quello di un bambino di 6-8 anni.

Nel 2004 Daniel recitò 22.514 cifre del numero Pi Greco a memoria in una celebre sfida.

Secondo i ricercatori, Daniel potrebbe essere un savant particolarmente interessante da studiare, poiché in grado di descrivere precisamente come avvengono i suoi processi cerebrali: “I savant di solito non sono in grado di spiegare come esercitano le loro incredibili abilità. Daniel può descrivere cioè che “vede”, e potrebbe costituire la “Stele di Rosetta” riguardo all’argomento savant.”

https://en.m.wikipedia.org/wiki/Daniel_Tammet#

Fonte: facebook.com/scientifichager