Promo    

Sono continuati per tutta la sera gli scontri ad Amburgo, dove i militanti anti G20 hanno preso d’assalto in particolare il quartiere di Schanzenviertel. La polizia ha usato gli idranti per disperdere la folla, ma i militanti hanno colpito anche in diverse altre zone della città. Per i non residenti e per i molti giornalisti presenti in occasione del summit è stato impossibile spostarsi da un quartiere all’altro e tornare in hotel: la metropolitana S-Bahn ha interrotto la circolazione nelle prime ore della serata e i taxi sono introvabili da due giorni. Lanci di bottiglie, attacchi a negozi – anche un supermercato – molotov e razzi hanno segnato un’altra notte di violenza. Le strade della città sono tuttora attraversate dai mezzi di polizia e dei vigili del fuoco, che rompono il silenzio della notte con le sirene spiegate.

L’articolo G20 Amburgo, un’altra notte di guerriglia: auto e cassonetti in fiamme e negozi distrutti proviene da Il Fatto Quotidiano.

 » FONTE: Il Fatto Quotidiano – Leggi tutto >>